Seguici su:

DieciConceptStore - Diary


viaggio in Costa Azzurra
Viaggio in Costa Azzurra

Nessun luogo nel Sud della Francia e' piu affascinante di questo spicchio di costa con i suoi paesaggi montani vista mare. ❤

Visitare la Costa Azzurra significa attraversare villaggi medioevali arrocati,case con cascate di glicini che scendono da terrazzi e finestre,vi sembrera' di entrare in un quadro;respirerete l'arte che traspare da questi luoghi in maniera mistica,Matisse',Picasso,Van Gogh,Chevall hanno fatto di questi posti la loro arte,..solo visitandola da turista capisci il perche' rimanendo senza parole, con un brivido che ti corre lungo la schiena.Io sono rimasta stregata da questo viaggio ho amato Nizza dal primo giorno..dicono che sia una citta' pericolosa,io sinceramente non l'ho trovata piu pericolosa di altre,anzi, sono adorabili le piazze principali con il contrasto che si crea tra pavimento a scacchi e gli antichi palazzi color rosa intenso,il vero ombellico di Nizza e' la parte vecchia ovvero Vieux Nice dove puoi trovare mercatini di artigianato tutte le sere,Vintage solo al lunedi',fidatevi c'e' da perderci la testa,ristoranti e piccoli bistro.I sapori sono vari essendo una grande città si ha una contaminazione di varie etnie. Il dolce piu' buono l'ho mangiato qui e me lo ricorderò per tutta la vita..zuppa di pesche sciroppate,lamponi e menta! Nei dintorni di Nizza..e' doveroso fare visita ANTIBES ..in posizione dominante sul mare sorge il castello Grimaldi dove Picasso allesti il suo studio,oggi divenuto il Musèe Picasso,il grande maestro disse " Se volete vedere i Picasso di Antibes,dovete vederli ad Antibes" e cosi ho fatto,Juan les Pins,Eze' e la bellissima Villefranche,romantica come poche,sono mete da inserire nel votro itinerario.

Cannes e' molto turistica,non mi ha emozionato come Vence e Saint Paul de Vence ,ma e' solo una questione di gusti.

Saint Paul de Vence e' un villaggio medioevale costruito sulla cima di una collina, vi consiglio di buttarvi nelle viette e lasciarvi raccontante la sua storia..tra gallerie d'arte e cascate di fiori che scendono dai terrazzi e' qualcosa di meravigliosamente unico.Nelle vicinanze di questi magici luoghi sorge la capitale mondiale dei profumi per le appassionate di fragranze e' doveroso fare una cappatina a Grasse e Fragonard,fare acquisti di souvenir qui e' l'ideale  le fragranze di questi luoghi sono introvabili.Verso la via del ritorno non potevo mancare Le Chapelle du Rosaire,progettata da Matisse dove questo grande artista ha passato gli ultimi 4 anni della sua vita .." Quest'opera mi ha richiesto quattro anni di lavoro esclusivo e assiduo,ed e' il risultato di tutta la mia vita.Nonostante tutte le sue imperfezioni,la considero il mio capolavoro" Henri Matisse. Si parla di una piccola cappella..donata alle suore Domenicane,mentre cerco di descrivervi quello che ho visto sento un forte brivido ..perche' essere vicina a maestose opere di questo artista mi ha commosso,dalla strada si scorgono solo piastrelle di ceramica bianca e blu che rivestono in tetto,all'interno ,le pareti spoglie e immacolate sono innondate  dalla luce che filtra attraverso le magnifiche vetrate policrome,scomponendosi in un prisma riflettente di blu,verde e giallo,sulle pareti sorgono due maestosi dipinti fatti su ceramiche bianche,la Vergine con il bambino e sull'altro le stazioni della Via Crucis..nel retro della chiesetta c'e un piccolo museo di foto e progetti del maestro.

Continuando il viaggio siamo passati a Saint Tropez incantevole cittadina sul mare ,era una cittadina di pescatori ora e' il porto piu lussuoso della Costa Azzurra,ho trovato qualche somiglianza architettonica con la nostra PortoFino,lasciando perdere tutto lo sfarzo..e' carino perdersi anche qui,Saint Tropez non e' solo lusso,e negozi..tra le vie trovi le persone anziane che intrecciano le reti da pesca..o che assaggiano qualche buon calice di vino in cantine nasconte,dove puoi trovare qualche chicca,per cena non fermatevi sul porto ma seguite l'istinto e buttatevi nelle stradine piu nascoste,trovere piccoli bistro..come "Le petit Mignon " abbiamo mangiato da DIO,piccolissima cucina,pochi tavoli fuori..menu' inesistenti ma sostituiti da grandi lavagne,bizzarro?.Si ..ma merita,ovvio che costa un po piu' del normale..ma sei pur sempre a Saint Tropez..di questo luogo ho un ricordo molto bello:il tramonto sul porto .

Se arrivi fino a Saint Tropez..allunghi la strada di altre due orette fino a Saintes Maries de la Mer ..passando per un parco naturale l'inizio della Camargue dove i mandriani pascolano il bestiame..mentre ballerini di flamenco danzano sotto un cielo pieno di fenicotteri..non e' una foto e' veramente la descrizione perfetta di questi luoghi,lungo la strada trovi paludi con cavalli bianchi allo stato brado ,fenicotteri che s'inalzano in un azzurro cielo che sembra fondersi con il mare.Saintes Maries de la Mere e' un paese gitano nel bel mezzo della Francia,qui vi consiglio di fare scorta di spezie,assaggiare il salame di toro con un calice di buon vino del Camargue,lasciate a casa la dieta..assaggiate le leccornie che si trovano nei banchi rivolti verso le strade del paese..di gente del luogo.Questo villaggio e' suggestivo e rilassate,ottima meta per famiglie e vacanze da mare.

Con il suo raffinato stile di vita e i paesaggi resi immortali da poeti e pittori ,la Provence e' un posto da sogno,noi ci siamo soffermati ad Arlès antica citta' con influenze romane,assolate piazze lastricate fanno di questa citta' un affascinante punto d'ingresso de la Camargue.Le sue case colorate baciate dal sole evocano un senso di dèjà vu ,grazie a Vincent Van Gogh che ha immortalato numerosi scorci della cittadina nelle sue celebri tele.Qui ho trovato la mia seconda casa,ho avuto la sensazione di sapere esattamente dove andare e me la portero' per sempre nel cuore,siamo riusciti a visitare i teatri ..e non i musei perche in questa cittadina tutto chiude alle 19.00,(quindi tenetevi bene in mente di andarci molto prima),toccatina a Le Cafè le Nuit,famosissimo cafe' immortalato in una delle tele di V.V.Gogh e poi ci siamo persi in questa citta' rapiti dall'accoglienza e dalla sua magia.Qui vorrei venirci a vivere.

Questa regione vi conquistera' entrandovi dentro,come e' successo a me,visitarla in una settimana e' possibile ma chissà quanti luoghi stupendi non abbiamo visto,quindi stiamo gia' preggettando le nuove vacanze in un vecchio camper.Spero di avervi fatto viaggiare con i miei occhi. Silvia Geron

 

62

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

64

viaggio in Costa Azzurra

63

viaggio in Costa Azzurra

65

viaggio in Costa Azzurra

65

viaggio in Costa Azzurra

23

viaggio in Costa Azzurra

32

viaggio in Costa Azzurra

65

viaggio in Costa Azzurra

65

viaggio in Costa Azzurra

65

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

32

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

65

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

32

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

25

viaggio in Costa Azzurra

0 - 4819 - Dall' amore con amore

Scrivi un commento

Share: