Seguici su:

DieciConceptStore - Diary


cappotto hoss intropia
Dieci Inverni

L’inverno è la stagione che più amo e starmene lontana da casa, in una città in cui la stagione più fredda si presenta solo come un lungo e frizzante autunno, non può che farmi sentire la nostalgia di quel gelo che ti penetra dentro, come una forte emozione che prima spaventa, ma poi, piano piano, diviene una dolce abitudine di cui non si può più fare a meno.

Questo mese lo dedichiamo a quel “freddo che tempra lo spirito”, come dice Camilla, la protagonista di Dieci inverni.

 

Camilla e Silvestro, appena trasferiti a Venezia per frequentare l’università, si incontrano in un traghetto e per qualche curiosa connessione, finiscono per passare la notte insieme, nella gelida casetta presa in affitto dalla giovane studentessa. Fra i due non accade nulla, ma il caso vuole che si incontrino e si scontrino continuamente, fino a diventare amici o forse qualcosa di più. In dieci anni, il loro rapporto cresce con loro, fino a che tutto riparte proprio da quella casetta immersa nella nebbia.

 

Per il personaggio di Camilla abbiamo pensato a un cappotto caldo, delicato e deciso, che rappresenti, le tappe fondamentali della sua trasformazione da timida ragazza a donna sicura di sé.

 

Il bianco accecante della neve moscovita. Nella capitale russa, dove si trasferisce per imparare la lingua, la nostra protagonista inizia un moderno scambio epistolare con Silvestro. I due, che a Venezia erano semplici conoscenti quasi infastiditi dalla reciproca presenza, instaurano, mail dopo mail, una leale amicizia che li porta a sostenersi, a gioire delle vittorie e a desiderare il meglio l’uno per l’altro.

 

Il rosa perla figlia Costanza. Il sorriso sognante, le forme appena accentuate, gli occhi pieni di vita. Il cambiamento è subito evidente per Silvestro, che alla notizia della gravidanza si rende conto che Camilla non è più solo un’amica e in una fredda notte, credendo di averla persa per sempre, rivela quel sentimento che era stato soffocato per troppo tempo. “Facile adesso”, lei è cresciuta, ha capito di non poter aspettare in eterno un ragazzino spaventato da quello strano filo rosso che li lega; si è innamorata di un altro e con lui ha creato una famiglia, con lui crescerà Costanza. 

 

Il porpora della libertà. Gli animi sensibili, spesso, accolgono la gioia con il timore di non essere all’altezza, di non meritare i doni che la vita riserva. Così, anche Camilla sente di non poter essere una buona madre per la sua piccola. Cade in quell’abisso nero in cui solo un’estremo atto di coraggio e di amore per se stessa può riportarla verso la luce, verso il sorriso di Costanza. Ormai lo sapete, è una donna forte e riesce a scegliere il suo bene anche questa volta.

Non è la sola a liberarsi dalla paura, anche Silvestro dimentica tutte quelle scuse che lo avevano tenuto lontano da Camilla e dieci anni dopo quella gelida sera sembra che il tempo non sia mai passato. (G.M.)

Shop Online:

0 - 6389 - New Collection : Spring 2016

Scrivi un commento

Share: